Basso

Lo string mute come prima forma di finger ramp

Lo string mute per basso elettrico è stato un accessorio molto utilizzato nel passato per avere un Motown sound e concettualmente è stata anche una prima forma di finger ramp. Con l’evoluzione degli stili e delle tecniche, questo accessorio è stato progressivamente abbandonato. 

Nei casi in cui non si prendeva a prestito l’impostazione del contrabbasso jazz, quindi “camminando” sulle corde con il fianco delle dita a ridosso degli ultimi tre (o tasto), la tecnica più diffusa era tenere il palmo della mano poggiato in prossimità del ponte strappando (o pluck) le corde con il pollice.

Questa tecnica venne chiamata palm muting.

Il palm muting permetteva di:

  1. Avere un suono ovattato;
  2. Nonostante il sustain fosse minore, di produrre un attacco della nota molto marcato;
  3. Si poteva essere notevolmente più percussivi, dando enfasi soprattutto alle ghost notes o note morte.

Quando si è giunti a prediligere l’impostazione moderna del fingering perpendicolare alle corde, per emulare questo tipo di sonorità, senza modificare la tecnica della mano destra, si era soliti utilizzare un semplice pezzo di gommapiuma posto al di sotto delle corde fra l’ultimo pick up ed il ponte. 

Tale sordina o string mute, funzionava anche da finger ramp per i seguenti motivi:

  1. Non era richiesta una forza particolare nell’affondo sotto la corda;
  2. Non era necessario modificare la postura dell’avambraccio destro, quindi con il fingering perpendicolare alle corde, suonare risultava meno faticoso.

La sordina per basso elettrico è stata anche una sorta di precursore della più attuale finger ramp per le electric bass technique, che si sono sempre più sviluppate nel corso degli anni (la tecnica dello slap e del double thumb sul basso elettrico).

Lascia un commento